320.06.70.037 [email protected]
Seleziona una pagina

Importazione e Configurazione di una Virtual Machine Windows da VmWare ESXi a Proxmox VE

da | Lug 4, 2024 | Proxmox, VmWare | 0 commenti

Con il continuo sviluppo della tecnologia di virtualizzazione, sempre più persone necessitano di migrare le proprie macchine virtuali VMware ESXi esistenti, sulla piattaforma di virtualizzazione Proxmox VE.

In questo articolo illustrerò come eseguire correttamente il processo di migrazione da VMware a Proxmox VE.

PRE REQUISITI

Installazione di Proxmox minimo alla versione 8.0
Raggiungibilità dell’ambiente Vmware da Proxmox
ATTENZIONE: prima di procedere con l’importazione Spegnere la VM sull’Host ESXi

CONFIGURAZIONE DEL DATASTORE VMWARE SU PROXMOX

Aggiungere il datastore ESXi a Proxmox

Cliccare su Datacenter quindi su Storage

Cliccare Add

Cliccare su ESXi

Inserire tutti i dati del Server ESXi quindi selezionare Skip Certificate Verification. Cliccare su Add

Se è andato tutto buon fine dovremmo visualizzare lo storage ESXI creato

Cliccando sullo Storage ESXi dovremmo visualizzare tutte le VM presenti sul datastore come mostrato nell’immagine sovrastante

IMPORTAZIONE DELLA VM IN PROXMOX

Selezionare la VM che intende importare in Proxmox

Quindi cliccare su Import

In questa schermata è possibile modificare i paramentri relativi alla CPU, RAM, Nome della VM, tipo della CPU, Tipologia del sistema operativo, Scheda di rete e lo storage

ATTENZIONE: come CPU Type impostare Host

Cliccare su Advanced quindi lasciare tutto invariato tranne la sezione CD/DVD Drives dove dobbiamo mappare la ISO virtio-win per caricare i driver

Cliccare su Resulting Config quindi verificare il riepilogo che sia tutto OK.

Cliccare su Import quando siamo sicuri di aver configurato tutto

Attendere qualche istante fino al termine dell’importazione

Se l’importazione è andata a buon fine dovremmo vedere una schermata come quella sovrastante.

PRIMA ACCENSIONE DELLA VM IMPORTATA

Individuare dalla GUI di Proxmox la VM importata

quindi cliccare Console

Cliccare Start Now per avviare la VM

Inserire le credenziali di accesso e verificare che sia tutto OK

Spegnere la VM

SNAPSHOT PRE OTTIMIZZAZIONE DELLA VM

Prima di procedere con la fase di ottimizzazione della VM importata effettuare una snapshot di sicurezza

Cliccare su Snapshot quindi Take Snapshot

Inserire il nome dello snapshot quindi cliccare Take Snapshot

Se è andato tutto a buon fine dovremmo vedere una schermata come quella sovrastante

ABILITARE IL VIRTIO SCSI BOOT

Procedere con l’aggiunta del disco SCSI

Dalla GUI di Proxmox selezionare la VM importata quindi cliccare su Hardware quindi Add

Selezionare Hard Disk

Impostare le seguenti opzioni come mostrato nell’immagine sovrastante:

Bus/Device: VirtIO Block
Storage: Selezionare lo storage dove si intende creare il disco
Disk Size: 1 GB

Cliccare Add

Procedere quindi con l’abilitazione del QEMU Agent

Cliccare su Options quindi individuare l’opzione QEMU Guest Agent quindi Edit

Attivare l’opzione Use QEMU Guest Agent quindi cliccare OK

Riavviare la VM e aprire Risorse del Computer per procedere con l’installazione dei Driver VIRTIO

Aprire l’Unità CD/DVD mappata

Eseguire l’applcazione virtio-win-guest-tools

Accettare l’EULA quindi cliccare su Install

Cliccare Next

Accettare l’EULA quindi cliccare su Next

Lasciare tutto invariato e cliccare Next

Cliccare Install

Cliccare Finish per terminare l’installazione

Cliccare Close per chiudere il wizard

A questo punto procedere con la rimozione dei dischi non utilizzati

Cliccare su Hardware quindi indivifuare il disco creato in precedenza e cliccare Detach

Cliccare Yes

Selezionare il disco appena sganciato e cliccare Remove per eliminarlo definitivamente

Cliccare yes

Selezionare il disco Sata dove è installato il sistema operativo quindi cliccare Detach

Cliccare Yes

Selezionare il disco sganciato e cliccare Edit

Configurare il disco come mostrato nell’immagine sovrastante quindi cliccare Add

A questo punto configurare il Boot Order per far partire la VM con il controller SCSI

Cliccare Options quindi selezionare Boot Order e cliccare Edit

Abilitare lo scsi0 quindi fare drag and drop e spostarlo in cima come mostrato nell’immagine sovrastante.
Disattivare il sata0
Cliccare OK per confermare la modifica

Avviare la VM per veriricare che sia tutto OK

A questo punto spegnere la VM per eseguire le ultime configurazioni.

TUNING DELL’HARDWARE DELLA VM

Dopo aver spento la VM dalla GUI di Proxmox andare su Hardware e editare la Network Device

Dovremmo visualizzare come modello una Intel E1000

Modificarla configurando come modello VirtIO (paravirtualized) quindi cliccare OK

L’altra configurazione da verificare è quella relativa al Processore

Accertarsi che come Type sia configurato host

A questo punto è possibile accendere la VM e metterla in produzione su Proxmox dismettendola definitivamente da VmWare.

Raffaele Chiatto

Scritto da Raffaele Chiatto

Sono Raffaele Chiatto, un appassionato di informatica a 360°…
Mi sono avvicinato al mondo dell’informatica nel lontano 1996 con Windows 95 e da allora non ho più smesso di dedicarmi allo studio ed approfondimento di questo settore.
Laureato in Ingegneria Informatica nel 2009, lavoro nel campo dell’IT dal lontano 2001.

Link – Friends

Infrastrutture IT

English School

Act for Change

Graphic and Web solution

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »