320.06.70.037 [email protected]
Seleziona una pagina

Installazione e Configurazione Base di Proxmox Virtual Environment

da | Dic 7, 2022 | Proxmox | 0 commenti

Proxmox Virtual Environment è la soluzione aziendale di virtualizzazione open-source completa che integra hypervisor KVM, LXC containers, funzionalità di storage e networking su un’unica piattaforma.

Giunto da poco alla versione 7.3, Proxmox Virtual Environment sta crescendo moltissimo sia come quantità che come qualità delle features introdotte con un occhio sempre molto attento alla semplicità di utilizzo e alla compliances GDPR.

Con l’interfaccia Web integrata è possibile gestire facilmente:

VM e contenitori
gestire funzionalità di storage e networking
cluster ad alta disponibilità
backup e ripristino,
Live migration
replica VM
firewall

Proxmox Virtual Environment consente di virtualizzare anche i carichi di lavoro delle applicazioni Linux e Windows più esigenti.

Combinando due tecnologie di virtualizzazione, Proxmox Virtual Environment offre la massima flessibilità al tuo ambiente IT virtuale.

Integrando nativamente il supporto per l’alta disponibilità (HA) e grazie all’esclusivo design multi-master non è necessario un server di gestione aggiuntivo, risparmiando risorse e consentendo un’elevata disponibilità senza un single point of failures (SPOF).

PRE-REQUISITI

Scaricare dal sito di Proxmox al seguente link https://www.proxmox.com/en/downloads/category/iso-images-pve l’ultima versione di Proxmox Virtual Environment

ATTENZIONE: al momento della stesura del seguente tutorial la versione è Proxmox VE 7.3

INSTALLAZIONE DI PROXMOX VE

Selezionare Install Proxmox VE quindi Invio

Cliccare I Agree per accettare l’EULA

Selezionare il disco dove installare Proxmox VE quindi cliccare Next

Selezionare la Country, Time Zone e Layout della tastiera quindi cliccare Next

Inserire la password di Administrator quindi la mail e cliccare Next

Selezionare l’interfaccia di rete da configurare quindi inserire l’FQDN del server, IP Address, Gateway e DNS Server e cliccare Next

Leggere il riepilogo quindi cliccare su Install per far partire l’installazione

Attendere qualche minuto fino al termine dell’installazione.

NOTA BENE: Al termine dell’installazione il server si riavvierà in automatico

Al termine del riavvio dovremmo vedere una schermata come quella sovrastante con il link da richiamare per collegarsi alla web interface.

Richiamare in un qualsiasi browser il link https://IP_PROXMOX:8006 quindi autenticarsi inserendo come utente root e come password quella definita precedentemente

Cliccare OK per chiudere il messaggio che dice che non abbiamo una sottoscrizione

Sopra un immagine che mostra la Dashboard di Proxmox Virtual Environment

Il codice sorgente di Proxmox Virtual Environment è pubblicato sotto la licenza software gratuita GNU AGPL, v3 ed è quindi liberamente disponibile per il download, l’uso e la condivisione. È possibile scaricare il programma di installazione ISO Proxmox VE o ispezionare il codice nel repository del codice pubblico (git).

Un abbonamento Proxmox VE è un programma di servizi aggiuntivo progettato per aiutare i professionisti IT e le aziende a mantenere aggiornate le implementazioni Proxmox VE. Un abbonamento fornisce l’accesso allo stabile Proxmox VE Enterprise Repository che fornisce aggiornamenti software affidabili e miglioramenti della sicurezza, nonché assistenza e supporto tecnico.

Sotto un immagine che mostra i vari abbonamenti relativi a Proxmox

 

Raffaele Chiatto

Scritto da Raffaele Chiatto

Sono Raffaele Chiatto, un appassionato di informatica a 360°…
Mi sono avvicinato al mondo dell’informatica nel lontano 1996 con Windows 95 e da allora non ho più smesso di dedicarmi allo studio ed approfondimento di questo settore.
Laureato in Ingegneria Informatica nel 2009, lavoro nel campo dell’IT dal lontano 2001.

Link – Friends

Infrastrutture IT

English School

Act for Change

Graphic and Web solution

Rimozione Pulita di Ceph da Proxmox

Ceph è una piattaforma di storage open source che è stata progettata per le moderne esigenze di storage. Proxmox integra completamente CEPH, e ne permette l’installazione, la gestione ed il monitoraggio direttamente da WEB GUI. Con le ultime versioni è stata...

leggi tutto

Tipologie di Storage in Proxmox VE

Il modello di storage Proxmox VE è molto flessibile. Immagini di macchine virtuali possono essere memorizzate su uno o più archivi locali o su archivi condivisi storage come NFS o iSCSI (NAS, SAN). Non ci sono limiti, e si può configurare tutti i pool di archiviazione...

leggi tutto

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »