320.06.70.037 [email protected]
Seleziona una pagina

Promozione nuovo Domain Controller – Errore: DC Promotion fails FRS is Deprecated

da | Nov 4, 2022 | Microsoft Active Directory | 0 commenti

Di recente mi è capitato di aggiungere un Domain Controller Windows Server 2019 ad una Foresta Windows 2012 R2.

Arrivato alla parte di Deploy Configuration è comparso il seguente errore

Verification of replica failed. The specified domain {Domain-Name} is still using the File Replication Service (FRS)

Cliccando su Show More ho visualizzato l’errore per esteso

Verification of replica failed. The specified domain {Domain-Name} is still using the File Replication Service (FRS) to replicate the SYSVOL share. FRS is deprecated.

The server being promoted does not support FRS and cannot be promoted as a replica into the specified domain.

You MUST migrate the specified domain to use DFS Replication using the DFSRMIG command before continuing.

SOLUZIONE

Prima di procedere è NECESSARIO assicurarsi che tutti i Domain Controller esistenti siano ALMENO Windows Server 2012 R2.

I livelli di funzionalità del dominio e della foresta devono essere Windows Server 2012 R2.

Verificare inoltre che tutti i controller di dominio si replichino in modo pulito.

È necessario accedere a uno dei controller di dominio legacy (esistenti) ed eseguire la procedura di PowerShell seguente.

Per prima cosa assicurati che nessuno si sia occupato di questo prima, digitare il seguente comando e assicurarsi che il processo di migrazione non sia stato avviato in precedenza

Se è tutto OK dovremmo vedere una schermata come quella sovrastante che dice che la Migrazione DFSR non è stata ancora iniziailizzata

Far partire il processo con il comando seguente

Dovremmo vedere una schermata come quella sovrastante con scritto

Stato globale DFSR corrente: ‘Avvio’
Nuovo stato globale DFSR: ‘Preparazione completata’

La migrazione continuerà passando allo stato ‘Preparazione completata’.
Il servizio DFSR copierà il contenuto di SYSVOL nella cartella
SYSVOL_DFSR.

Se un controller di dominio non è in grado di avviare la migrazione, provare il polling manuale.
In alternativa, eseguire con l’opzione /CreateGlobalObjects.
La migrazione può essere avviata in un intervallo di tempo compreso tra i prossimi 15 minuti e 1 ora.
Operazione riuscita.

ATTENZIONE: Può volerci del tempo (anche se si ha un solo controller di dominio!) Continua a controllare lo stato, con il comando “dfsrmig /getmigrationstate” finché non dice che tutti i controller di dominio sono migrati allo stato globale “Preparato“.

Per verificare lo stato della migrazione digitare il comando seguente

Se è andato tutto a buon fine dovremmo vedere una schermata come quella sovrastante con scritto:

La migrazione allo stato globale (‘Preparazione completata’) di tutti i controller di dominio è stata completata.
La migrazione ha raggiunto uno stato coerente in tutti i controller di dominio.
Operazione riuscita.

Modificare il processo allo stato 2 (Reindirizzato) con il comando:

Se è andato tutto a buon fine dovremmo vedere una schermata come quella sovrastante con scritto:

Stato globale DFSR corrente: ‘Preparazione completata’
Nuovo stato globale DFSR: ‘Reindirizzamento completato’

La migrazione continuerà passando allo stato ‘Reindirizzamento completato’.
La condivisione SYSVOL verrà modificata nella cartella SYSVOL_DFSR replicata
tramite DFSR.

Operazione riuscita.

Per monitorare lo stato della migrazione eseguire il comando:

Come si può vedere dall’immagine sovrastante il messaggio è chiaro e cioè che il processo non è ancora terminato. Nello specifico il massaggio è il seguente:

I controller di dominio seguenti non hanno raggiunto lo stato globale (‘Reindirizzamento completato’):

Controller di dominio (stato migrazione locale) – Tipo controller di dominio
===================================================

DC01 (‘Preparazione completata’) – Primary DC

La migrazione non ha ancora raggiunto uno stato coerente in tutti i controller di dominio.
Le informazioni sullo stato potrebbero essere non aggiornate a causa della latenza di Servizi di dominio Active Directory.

Se proviamo dopo un pò di minuti a rilanciare il comando

Dovremmo vedere una schermata come quella sovrastante che dice:

La migrazione allo stato globale (‘Reindirizzamento completato’) di tutti i controller di dominio è stata completata.
La migrazione ha raggiunto uno stato coerente in tutti i controller di dominio.
Operazione riuscita.

Modificare il processo allo stato 3 (eliminato) con il comando

Se è andato tutto a buon fine dovremmo vedere una schermata come quella sovrastante con scritto:

Stato globale DFSR corrente: ‘Reindirizzamento completato’
Nuovo stato globale DFSR: ‘Eliminazione completata’

La migrazione continuerà passando allo stato ‘Eliminazione completata’.
Questa operazione non può essere annullata.

Se un controller di dominio di sola lettura è bloccato nello stato ‘Eliminazione in corso’ per troppo tempo,
eseguire con l’opzione /DeleteRoNtfrsMember.
Operazione riuscita.

Come prima, continua a controllare lo stato, con il comando dfsrmig /getmigrationstate, finché non dice che tutti i controller di dominio sono migrati allo stato globale “Riuscito“.

Se la migrazione è ancora in corso vedremo una schermata come quella sovrastante con scritto:

I controller di dominio seguenti non hanno raggiunto lo stato globale (‘Eliminazione completata’):

Controller di dominio (stato migrazione locale) – Tipo controller di dominio
===================================================

DC01 (‘Reindirizzamento completato’) – Primary DC

La migrazione non ha ancora raggiunto uno stato coerente in tutti i controller di dominio.
Le informazioni sullo stato potrebbero essere non aggiornate a causa della latenza di Servizi di dominio Active Directory.

Se è andato tutto a buon fine dovremmo vedere una schermata come quella sovrastante con scritto

La migrazione allo stato globale (‘Eliminazione completata’) di tutti i controller di dominio è stata completata.
La migrazione ha raggiunto uno stato coerente in tutti i controller di dominio.
Operazione riuscita.

A questo punto sarà possibile aggiungere il nuovo Domain Controller

Come si può vedere dall’immagine sovrastante siamo passati al punto successivo e quindi al Domain Controller Options

Raffaele Chiatto

Scritto da Raffaele Chiatto

Sono Raffaele Chiatto, un appassionato di informatica a 360°…
Mi sono avvicinato al mondo dell’informatica nel lontano 1996 con Windows 95 e da allora non ho più smesso di dedicarmi allo studio ed approfondimento di questo settore.
Laureato in Ingegneria Informatica nel 2009, lavoro nel campo dell’IT dal lontano 2001.

Link – Friends

Infrastrutture IT

English School

Act for Change

Graphic and Web solution

Installazione E Configurazione Di Un Domain Controller In Microsoft Windows Server 2019 Core tramite Windows Admin Center e Powershell

Questo tutorial vi guiderà nell’installazione di un primo domain controller all’interno di una nuova foresta Windows Server 2019 Core utilizzando Windows Admin Center e Powershell. Ricordo che l'installazione di Active Directory in Windows Server 2019 si può eseguire...

leggi tutto

Installazione E Configurazione Di Un Domain Controller In Microsoft Windows Server 2019 tramite Windows Admin Center e Server Manager

Questo tutorial vi guiderà nell’installazione di un primo domain controller all’interno di una nuova foresta Windows Server 2019 utilizzando Windows Admin Center e Server Manager. Ricordo che l'installazione di Active Directory in Windows Server 2019 si può eseguire...

leggi tutto

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »